I nostri Progetti

Progetto Mappatura/Percorsi di Genere

Come primo progetto, l'Associazione Te@ ha effettuato una "mappatura”  delle realtà che in Provincia di Trento si occupano di tematiche vicine al genere, attraverso una serie di chiaccherate ed incontri informali. 

 

L’intenzione del progetto è quella di realizzare una serie di interviste video, leggere ed informali, a tutti gli attori che sono coinvolti nel tema, per conoscerne la fisionomia, missione e attività realizzate. Per saperne di piu'...

 

 

Progetto scuole

Il progetto intende affrontare gradualmente la problematicità del rapporto dell’io con l’altro nel corso del triennio analizzando nei vari anni criticità e temi diversi.

Particolare attenzione verrà posta sulla comparazione con la cultura italiana/europea/occidentale in senso diacronico, per sfuggire al rischio di “esoticizzazione” dell’Alterità. Il background teorico di cui questo procedimento prende le mosse dalla necessita’ di riconoscere in primo luogo gli elementi di diversità/scollamento all’interno di una supposta identità (geografica e culturale) per permettere allo studente/studentessa di ricavare in autonomia gli strumenti critici per la messa in discussione dell’Altro essenzializzato ed Assoluto.

L’approccio critico nei confronti degli stereotipi/i luoghi comuni/le rappresentazioni culturali ed estetiche hanno lo scopo principale di fornire alle studentesse/agli studenti gli strumenti decostruttivi per interpretare il proprio approccio alla diversità ed all’Altro, smontando il pensiero dicotomico sterile come schema conoscitivo ed ontologico riproponibile in diversi ambiti (Io/l’altro, maschio/femmina, eterosessuale/omosessuale, sano/malato, italiano/straniero).

 

Progetto Stereotipi da Favola

il progetto si propone di analizzare il tema delle fiabe tradizionali (e nella loro revisione cinematografica), nelle quali si giocano delle dinamiche stereotipiche e tradizionali, che cristallizzano una separazione dei generi molto specifica:

 

“L’analisi delle fiabe più conosciute evidenzia la presenza di donne/bambine vanitose, unicamente interessate della loro bellezza, pronte a cacciarsi nei guai per la loro stupidità ma salvate da un “lui” pronto al posto giusto ed al momento giusto; mancano del tutto le donne intelligenti, coraggiose, attive, leali ”.

 

Anche per i bambini di sesso maschile, tuttavia, permane una difficoltà nel confrontarsi con un modello di maschilità aggressiva, violenta e iperdominante. Si tratta di un fenomeno che è esteso anche ai testi scolastici ed è noto sia a livello italiano che internazionale

 

 

CO3: Contro l'Omofobia Trento/Liber* di Essere

Il progetto CO3 – Contro Omofobia Trento si inserisce nella più ampia iniziativa"Liber* di Essere", promosse in collaborazione con Arcigay "8 Luglio" e Arcilesbica "L'AltraVenere" di Trento in occasione della “Giornata Mondiale dell’Omofobia e la Transfobia” (17 maggio 2013). 

 

Scopo del concorso è coinvolgere la comunità locale, ed in particolare artisti e fotografi, in un concorso fotografico legato al tema delle discriminazioni di genere e dell’omofobia, il rapporto tra i messaggi di genere ed il tessuto urbano ed extraurbano della Provincia di Trento. Le foto partecipanti al concorso e le tre foto vincitrici verranno presentate al pubblico all’interno di uno spazio espositivo nella città di Trento durante le attività della Settimana contro l’Omofobia. Per saperne di piu'... 

          

 

Progetto per la Promozione del Benessere LGBTIQ*

Il progetto nasce dall'idea di costruire una rete che coinvolga le principali organizzazioni del territorio del Trentino e Alto Adige-Sudtirol impegnate nel promuovere il benessere psico-sociale delle persone e della comunità gay, lesbica, bisessuale, trans*, intersessuale e queer.

Il concetto di benessere proposto si muove lungo il continuum che va dal contrasto/sostegno al disagio personale-sociale fino alla promozione del benessere relazionale e la piena integrazione sociale. Le azioni si rivolgono sia alla persona, sia ai gruppi (in primis alla famiglia), come alla comunità e alla società. Per saperne di piu'..

 

 

Percorso Pari Opportunità - Comunità di Valle Alta Valsugana e Bersntol

L'Associazione Culturale Te@ partecipa al "Percorso per la conoscenza delle pari opportunità e del progetto Family in Trentino" organizzato dalla Comunità di valle Alta Valsugana e Bersntol (Assessorato alle Politiche Sociali) in collaborazione con i comuni di Baselga di Pinè, Bedollo, Civezzano, Fierozzo/Vlarötz, Frassilongo/Garait, Fornace e S.Orsola Terme.


L’iniziativa prende corpo da un’esigenza  sentita sia da private cittadine/i che dalle donne elette nelle istituzioni, e più volte espressa in varie sedi, di dare voce e creare consapevolezza rispetto al tema delle pari opportunità e delle questioni di genere, portando l’informazione e la discussione su queste tematiche nell’arena pubblica dei comuni della Comunità Alta Valsugana Bersntol.

 

Per saperne di piu'....

 

 

Progetto "Generiamo Memoria"

L'obiettivo principale del progetto “Generiamo Memoria” è quello di stimolare una riflessione collettiva riguardo ai rapporti di genere e la loro declinazione culturale in alcune Valli del Trentino nel corso della seconda metà del Novecento.

Lo scopo è quello di coinvolgere i ragazzi e le ragazze della Valle dei Mocheni (in particolare il Comune di S.Orsola nel 2013 e Tesero in Val di Fiemme nel 2014) di  età compresa tra i 14 e i 18, in un esperimento di “mappatura sociale”, che si tradurrà nella raccolta, elaborazione e presentazione creativa di video testimonianze realizzate intervistando anziani over 60 sulle tematiche connesse alla differenza di genere.

 

Per saperne di piu'...